Diritto dell'immigrazione e cittadinanza italiana 
Lo studio offre assistenza e consulenza in problematiche riguardanti l’immigrazione ed in particolare per la presentazione della domanda di cittadinanza italiana.
Il numero delle domande di cittadinanza è elevatissimo ed in costante aumento, pertanto, se si vuole velocizzare la pratica ed evitare che l’attesa duri anche tre o quattro anni è fondamentale affidarsi ad un professionista che avvii una costante “pratica di sollecito” al fine di garantire al cliente che sia rispettato il termine di legge di due anni (730 giorni). La pratica per ottenere la cittadinanza è molto complessa e lo straniero, anche se in buone fede lo crede, in realtà non è in grado di svolgerle da solo, perché coinvolge enti ed amministrazioni pubbliche e necessita di una costante e continua attività di sollecito basata non su semplici e-mail ma su solleciti costruiti nella piena conoscenza della Legge n. 241/1990 sul procedimento amministrativo e sulla responsabilità civile dei pubblici funzionari, nonché di tutte le norme che regolano la materia. Lo studio si occupa, a tal fine, di inviare costanti solleciti personalizzati che evidenziano i motivi di meritevolezza, di eventuale urgenza, e maggiormente quando la posizione del singolo cliente presenta punti deboli, (ad es. redditi inferiori ai limiti previsti o “piccoli” problemi di natura penale) al fine di evitare un diniego della cittadinanza. Lo studio assiste e difende il cliente anche nei casi di formale diniego della cittadinanza e nei casi di preavviso di diniego ai sensi dell’art. 10 bis della L. 241/1990, quando l’amministrazione comunica al richiedente la propria intenzione di respingere l’istanza, invitandolo a presentare una memoria scritta entro dieci (10) giorni.
Share by: